Acqua torbida in villa comunale, la rabbia dei mercoglianesi

C’era una volta la villa comunale di Mercogliano, nel pieno centro del comune alle falde di Montevergine. Nel mirino delle proteste e delle segnalazioni dei residenti, finisce in particolar modo la fontana dalla quale sgorga acqua torbida che emana anche cattivi odori. Il “quadro” si completa con cartacce e rifiuti a fare da cornice. Anche in questo caso potrebbe bastare solo la foto, ma dopo le segnalazioni giunte abbiamo ritenuto doveroso recarci sul posto per verificare quanto lamentato. E subito ci è balzato agli occhi la poca cura della villa e della fontana. I residenti chiedono al Comune interventi urgenti. Stanno per alzarsi le temperature, l’acqua della fontana potrebbe essere un toccasana per anziani e bambini.

Ultimi Articoli

Top News

Il 94% degli italiani beve caffè ma le abitudini stanno cambiando

1 Ottobre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – Puristi, Funzionali, Esploratori e Social: sono i quattro profili di coffee lovers fotografati da una indagine presentata oggi da Nespresso. Ciascuno di questi profili ha proprie abitudini di consumo. Il caffè viene bevuto abitualmente dal 94% degli italiani. Il 46% ama inebriarsi del suo profumo prima di berlo, il 40% presta molta […]

[…]

Top News

Coronavirus, rinviata in serie A Genoa-Torino

1 Ottobre 2020 0
MILANO (ITALPRESS) – Genoa-Torino rinviata. Lo annuncia la Lega di serie A dopo che la situazione in casa rossoblù, dove si sono registrati 15 casi di Covid, 11 fra i calciatori della rosa di Maran, si è aggravata. La gara, valida per la terza giornata di serie A, era in programma inizialmente per sabato pomeriggio […]

[…]

Top News

Bersani torna con “Cinema Samuele”

1 Ottobre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – Samuele Bersani torna sulla scena discografica con “Cinema Samuele” (Sony Music), in uscita domani (2 ottobre), a distanza di sette anni dall’ultimo disco di inediti “Nuvola Numero Nove”. L’album racchiude 10 tracce. Ne “L’intervista” appaiono i soprusi del più forte verso il più debole, ma anche un’amara ironia verso parte dello showbiz […]

[…]