Acli, eletto il nuovo consiglio provinciale dell’associazione

Archiviato positivamente il XXIV congresso provinciale, le Acli di Avellino guardano al percorso che le attende in vista dell’assise nazionale, prevista dal 5 all’8 maggio a Livorno. I delegati indicati dall’assemblea sono Mimmo Sarno, Giovanni Perito e Rosanna Repole, confermata anche nel coordinamento donne Acli. Il nuovo consiglio provinciale dell’organizzazione, invece, è composto da: Domenico Sarno, Salvatore Mondo, Alfredo Cucciniello, Giuseppe Pacifico, Giovanni Perito, Massimo De Luca, …

Archiviato positivamente il XXIV congresso provinciale, le Acli di Avellino guardano al percorso che le attende in vista dell’assise nazionale, prevista dal 5 all’8 maggio a Livorno. I delegati indicati dall’assemblea sono Mimmo Sarno, Giovanni Perito e Rosanna Repole, confermata anche nel coordinamento donne Acli. Il nuovo consiglio provinciale dell’organizzazione, invece, è composto da: Domenico Sarno, Salvatore Mondo, Alfredo Cucciniello, Giuseppe Pacifico, Giovanni Perito, Massimo De Luca, Elena Merola, Rachele Fusco, Giuseppe Manzo, Francesco Melillo, Maria Caggiano, Sara Pisacreta, Mariangela Perito, Francesca Silvestri, Angela Pastena. “Riscoprire e attualizzare la nostra vocazione – afferma il presidente provinciale delle Acli, Mimmo Sarno – è quanto i tempi ci richiedono, abbiamo la forza per perseguire obiettivi ambiziosi e per essere soggetti autorevoli in tutti i contesti che operiamo. Ci proponiamo perciò come luogo di riflessione, di analisi, di proposta e di azione. In una fase confusa come quella che stiamo vivendo di accelerazione dei processi sociali e politici, le parrocchie, i partiti, i sindacati, i corpi intermedi vivono un momento di fragilità, che può mettere in crisi la democrazia nel nostro paese. Consapevoli di ciò sentiamo la necessità di partecipare alla costruzione di una democrazia sostanziale all’altezza del tempo che viviamo, magari con forme di linguaggio nuovi, ma che metta al centro sempre l’uomo e mai gli interessi di parte. Se ci allontaniamo dal processo democratico – prosegue Sarno – creiamo una società divisa ed escludente, incapace di garantire pari opportunità e libertà di scelta. L’aumento delle disuguaglianze e dell’ingiustizia sociale, interpellano oggi come non mai la nostra associazione, la società, la vita della democrazia e della Chiesa. Il compito arduo ma affascinante a cui siamo chiamati è quello di rispondere allo scandalo delle diseguaglianze costruendo la giustizia sociale, rinnovando la nostra triplice fedeltà alla Chiesa, al mondo del lavoro, alla democrazia”.

Ultimi Articoli

Cronaca

Monteforte Irpino: controlli in un cantiere edile, 9 denunce

30 Novembre 2021 0

I Carabinieri del Gruppo Forestale di Avellino hanno denunciato in stato di libertà alla locale Procura della Repubblica 9 persone, ritenute responsabili dei reati di “falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici”,“falsità ideologica […]

Attualità

Covid in Irpinia: 61 casi

30 Novembre 2021 0

L’Azienda Sanitaria Locale comunica su 840 tamponi effettuati sono risultate positive al Covid 61 persone: – 1, residente nel comune di Altavilla Irpina; – 3, residenti nel comune di Ariano Irpino; – 1, residente nel […]

Cronaca

Dramma a Sturno, poliziotto trovato morto in auto

29 Novembre 2021 0

Un uomo di 57 anni, poliziotto in servizio presso il Commissariato di Ariano Irpino, è stato trovato cadavere all’interno della sua auto nel territorio di Sturno. Ad ucciderlo un colpo pistola. Sono in corso indagini. […]