Accordo Allevatori Campania e sindacati per contratto solidarietà

Presso l’Unità Operativa Territoriale dell’Associazione Regionale Allevatori della Campania, con sede in Caserta, è stato raggiunto l’accordo tra l’Ente e le Organizzazioni Sindacali Campane FLAI-CGIL, FAI-CISL, UILA UIL e CONDFEDERDIA, per la stipula di un contratto di solidarietà difensivo di tipo B.
Il contratto di solidarietà avrà durata di dodici mesi con decorrenza dal 01 ottobre 2015 al 30 settem…

Presso l’Unità Operativa Territoriale dell’Associazione Regionale Allevatori della Campania, con sede in Caserta, è stato raggiunto l’accordo tra l’Ente e le Organizzazioni Sindacali Campane FLAI-CGIL, FAI-CISL, UILA UIL e CONDFEDERDIA, per la stipula di un contratto di solidarietà difensivo di tipo B.
Il contratto di solidarietà avrà durata di dodici mesi con decorrenza dal 01 ottobre 2015 al 30 settembre 2015, riguarderà tutti i lavoratori delle cinque provincie Campane e la riduzione dell’orario di lavoro è individuata su base settimanale a giorni interi.
La richiesta di verificare l’applicazione del contratto di solidarietà è stata fatta dalle Organizzazioni Sindacali in seguito alla comunicazione di avvio di procedura di licenziamento collettivo ai sensi dell’articolo 4 della legge 223/1991, datata 31 agosto 2015 fatta dalla A. R. A. Campania.
Il Responsabile della CONFEDERDIA Campania, Andrea Mongillo, è soddisfatto dell’accordo raggiunto che, secondo Mongillo, “è servito a scongiurare il licenziamento di diversi dipendenti garantendo loro tutte le tutele del Contratto Collettivo di Lavoro e nel contempo consentendo la continuità delle attività dell’A. R. A. Campania in favore delle Aziende zootecniche bufaline, bovine, suine ed ovi-caprine della Campania che non vedranno interrotti o ridotti i controlli funzionali, le analisi di laboratorio sulle produzioni e la tenuta dei libri genealogici aziendali, tutte componenti essenziali per garantire ai consumatori produzioni zootecniche di eccellenza come la mozzarella di bufala Campana D. O. P., gli altri prodotti caseari delle filiere lattiero casearie bufaline, bovine ed ovi-caprine e i derivati dalle lavorazioni delle carni suine ed ovi-caprine”.

Ultimi Articoli

Top News

“La bambina che non voleva cantare”, su Rai1 il film tv su Nada

25 Febbraio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Sono la bambina che non voleva cantare… Pensate se avessi voluto!”. Scherza Nada durante la presentazione del film “La bambina che non voleva cantare” che la regista Costanza Quatriglio ha dedicato alla sua storia raccontata nel romanzo “Il mio cuore umano”. Raiuno lo propone mercoledì 10 marzo in prima serata, subito dopo […]

[…]

Top News

Coronavirus, 19.886 nuovi casi e 308 decessi in 24 ore

25 Febbraio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Impennata dei contagi da coronavirus in Italia. Secondo i dati forniti dal ministero della Salute i nuovi positivi salgono a 19.886 (ieri erano stati 16.424) a fronte di un numero record di tamponi effettuati: 443.704 e che determina un indice di positività al 4,4%. In calo i decessi a 308.I guariti sono […]

[…]

Top News

Bankitalia, Signorini nuovo direttore generale

25 Febbraio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – A seguito della nomina di Daniele Franco a ministro dell’Economia e delle Finanze, il Consiglio Superiore della Banca d’Italia, in seduta straordinaria, su proposta del Governatore, ha nominato direttore Generale Luigi Federico Signorini, già vice direttore generale.La nomina, deliberata ai sensi dell’art. 18 dello Statuto, deve essere approvata con decreto del Presidente […]

[…]

Top News

Salvini “Poco rispettoso parlare oggi di chiusure a Pasqua”

25 Febbraio 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “I sindaci di tutta Italia e di tutti i colori politici chiedono di riavviare alcune attività economiche, sociali e imprenditoriali che non comportano nessun rischio. Mi rifiuto di pensare ad altre settimane o addirittura ad altri mesi di chiusura e di paura. Se ci sono situazioni locali a rischio si intervenga a […]

[…]