50 milioni per incentivare l’imprenditoria giovanile e femminile

La Consigliera di Parità,Domenica Marianna Lomazzo, sollecita le donne ed i giovani del territorio irpino a non perdere l’occasione dell’erogazione di finanziamenti a tasso zero per donne e giovani che vogliono avviare una micro o piccola impresa nei settori di: produzione di beni nei settori industria, artigianato e trasformazione dei prodotti agricoli; -fornitura di servizi alle imprese e alle persone; -commercio di beni e servizi;-turismo; -filiera turistico culturale (attività per la valoriz…

La Consigliera di Parità,Domenica Marianna Lomazzo, sollecita le donne ed i giovani del territorio irpino a non perdere l’occasione dell’erogazione di finanziamenti a tasso zero per donne e giovani che vogliono avviare una micro o piccola impresa nei settori di: produzione di beni nei settori industria, artigianato e trasformazione dei prodotti agricoli; -fornitura di servizi alle imprese e alle persone; -commercio di beni e servizi;-turismo; -filiera turistico culturale (attività per la valorizzazione e la fruizione del patrimonio culturale, ambientale e paesaggistico, e per il miglioramento dei servizi di ricettività e accoglienza); -innovazione sociale (produzione di beni e fornitura di servizi che creano nuove relazioni sociali o soddisfano nuovi bisogni sociali) e rende noto che Invitalia, l’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa, ha aperto, in qualità di soggetto attuatore, le candidature per l’accesso alle agevolazioni per l’imprenditoria femminile e giovanile. Il bando prevede l’erogazione di finanziamenti a tasso zero per donne e giovani che vogliono avviare una micro o piccola impresa.
Lo stanziamento iniziale previsto per l’erogazione dei benefici è di 50 milioni di Euro, che saranno utilizzati per finanziare progetti imprenditoriali con spese fino a 1,5 milioni di Euro, nei settori industria, artigianato, agricoltura, servizi, commercio e turismo. I finanziamenti saranno concessi nei limiti del regolamento de minimis, senza interessi, per un periodo massimo di 8 anni. Possono richiedere i finanziamenti le imprese composte prevalentemente da giovani, di età compresa tra i 18 e i 35 anni, o da donne, maggiorenni, senza limiti di età. Le attività imprenditoriali devono essere costituite in forma societaria da non più di 12 mesi. Possono partecipare al bando anche le persone fisiche, purchè costituiscano la società entro 45 giorni dall’eventuale ammissione a finanziamento. Le agevolazioni per nuove imprese a tasso zero possono essere concesse a micro e piccole imprese.
Le istanze per richiedere le agevolazioni saranno esaminate in base all’ordine cronologico di presentazione. Le domande di partecipazione, corredate della documentazione richiesta, possono essere presentate attraverso l’apposita procedura online, disponibile sul sito www.invitalia.it, previa registrazione. Per registrarsi occorre possedere una firma digitale e un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC)

Ultimi Articoli

Attualità

Un ulivo per Chiara, vittima del Covid a 17 anni

3 Dicembre 2021 0

A distanza di un anno dalla scomparsa di Chiara Vittoria, la più giovane vittima del Covid-19 in Irpinia, i genitori della 17enne di Avella ricorderanno la cara figlia piantando un ulivo nell’aiuola di fronte al […]