Atripalda, non c’è spazio per la passione: rimosso lo striscione dei tifosi

L’appello lanciato dal coordinamento dei tifosi dell’Avellino, attraverso cui erano stati invitati i sostenitori ad esporre bandiere biancoverdi dai balconi, oppure preparare striscioni per dimostrare il sostegno e l’attaccamento alla squadra impegnata nei playoff, è stato accolto con entusiasmo in tutta la provincia.

Anche ad Atripalda, un gruppo di tifosi aveva preparato un bellissimo striscione esposto sul ponte che sovrasta il puzzolente fiume che attraversa la cittadina vicinissima ad Avellino.

Ebbene, i vigili urbani hanno provveduto alla rimozione di quello striscione probabilmente perchè deturpava il decoro urbano.

Attendiamo di conoscere la motivazione alla base di tale decisione che, in altri comuni, è stata invece disattesa, lasciando spazio alla passione dei tifosi, in questo momento particolarmente penalizzati perchè è tuttora impedito loro di sostenere direttamente la squadra, fino al 1° giugno quando finalmente si potrà tornare sugli spalti.

E pensare che, fino a qualche anno fa, Atripalda era la capitale del tifo biancoverde, laddove i tifosi circondavano i dirigenti Carlo Spina e Peppino Brogna, autori insieme ad altri appassionati soci, del miracolo dell’Avellino in serie A.

Ma cosa ne sanno quelli che all’epoca neanche andavano all’asilo?

Ultimi Articoli

Attualità

Scuola: il Tar sospende l’ordinanza di De Luca

10 Gennaio 2022 0

Il Tar ha sospeso l’ordinanza con la quale la Regione Campania ha disposto la didattica a distanza fino al 29 gennaio in tutte le scuole dell’infanzia, elementari e medie del territorio per criticità legate alla […]

Attualità

Corriere dell’Irpini­a: in edicola l’Annuario 2021

7 Gennaio 2022 0

Domenica in edicola l’Annuario 2021 del Corriere dell’Irpini­a. Il racconto dei fatti che hanno segnato l’­anno con il commento di studiosi, giornalisti, scritt­ori, le interviste ai protagonisti del mondo della politica, della cul­tura, della società […]