Assembramenti e mascherine, il sindaco di Avellino: “Chiudo tutto”

Così non va. Il Sindaco di Avellino ha preso atto di quanto verificatosi nel weekend appena trascorso e, con amarezza, ha anticipato la sua possibile decisione.

“Rafforzeremo i servizi di vigilanza e controllo per il prossimo weekend, insieme alle altre forze dell’ordine. In presenza di nuove situazioni di criticità, sarò costretto ad adottare severi provvedimenti”.

LEGGI PURE – Avellino, movida fuori controllo: Forze dell’ordine in azione

Gianluca Festa è stato chiaro: “Ci sono stati assembramenti e situazioni che non sono tollerabili. Sono contrario ai provvedimenti restrittivi, in generale, ma quanto avvenuto sabato scorso è intollerabile. Siamo intervenuti con diverse pattuglie, oltre quelle dei Carabinieri e Polizia di Stato, per invitare le persone al rispetto delle regole”.

Era il primo weekend del dopo lockdown, c’era tanta voglia di uscire, ritrovare gli amici, insomma quanto accaduto può essere anche comprensibile, se non fosse vietato dalle disposizioni in vigore.

Per quanto riguarda il futuro, il sindaco di Avellino ha annunciato la possibile chiusura delle strade del centro della città e delle zone in cui si registra il maggiore afflusso di persone.

Un altro elemento riguarda l’inciviltà registrata: “E’ stato registrato un comportamento incivile da parte di molte persone, lasciando bottiglie di birra, vino ed altro sui marciapiedi, anzichè utilizzare bidoni e cestini dei rifiuti. E’ un brutto segnale, non voglio più vedere situazioni del genere, altrimenti dovremo sanzionare gli autori di simili comportamenti”.

Particolare attenzione sarà rivolta pure a quanti non fanno uso della mascherina obbligatoria, suscitando indignazione da parte delle persone timorose che possano verificarse nuove situazioni di contagio per colpa di quanti non rispettano le regole.

Ultimi Articoli