Ariano Irpino: l’uomo della radio non ce l’ha fatta, addio all’amico di tutti

Franco Lo Conte non ce l’ha fatta. Da un paio di settimane stava lottando contro questo maledetto virus che sta stroncando vite umane, spezzando storie di sincera amicizia, provocando straziante dolore tra amici e conoscenti.

E’ morto nel reparto di rianimazione dell’ospedale del suo paese, il Frangipane di Ariano Irpino

Amico di tutti

Franco aveva 68 anni e non è una frase fatta definirlo “amico di tutti”.

Semplicemente perchè non aveva nemici, mai avuto nonostante i molteplici interessi nel campo dell’imprenditoria, dell’editoria, della politica, ambienti particolari dove è più facile collezionare nemici vigliacchi anzichè amici sinceri.

Franco Lo Conte è stato un pioniere in tutte le attività, sempre dieci anni avanti gli altri.

Franco Lo Conte

Ha svolto l’attività politica dal 1985 ad oggi con il ruolo di Consigliere ed Assessore ad Ariano Irpino, consigliere ed Assessore alla Comunità Montana dell ‘Ufita, consigliere ed Assessore alla Provincia di Avellino.

L’uomo della radio

Ad Ariano Irpino e non solo, lo ricordavano come “l’uomo della radio”, quella sua iniziativa che – oggi si direbbe – aveva “spaccato” creando un polo di attrazione per quanti volevano, all’epoca, dare libera voce ad idee, iniziative, azioni culturali.

Aveva fondato Cine Radio Sud a metà degli anni ’70 quando cominciavano a sorgere le prime radio private in Italia e la sua fu una delle primissime al sud.

In quei locali terranei vicino alla piazza principale si alternavano disc jockey, aspiranti giornalisti, persone che volevano raccontare qualcosa, per ore intere dietro un microfono diffondendo storie e canzoni attraverso l’etere, in un bacino di utenza sempre più vasto.

Franco raccoglieva la pubblicità per fare andare avanti la radio, per assicurare un minimo di retribuzione ai tantissimi collaboratori che si alternavano nelle dirette, nel proporre buona musica e informazione puntuale.

Orgoglio Fiera

Poi era passato all’organizzazione di fiere, in tutta Italia, riuscendo a dare vita all’esposizione fieristica di Ariano Irpino della quale andava particolarmente fiero, per essere stato talmente caparbio e costante nella sua iniziativa da renderla concreta, reale.

Franco Lo Conte
3

Amministratore unico della “Fiere e Congressi srl” società di gestione del Centro Fieristico della Campania di Ariano Irpino e di tantissime altre esposizioni nazionali, molte delle quali inserite nel calendario delle Fiere Nazionali iItaliane con 3.000 Aziende e 100.000 visitatori.

Il mare in Irpinia?

Stava lavorando da tempo a una innovativa idea, il cui nome “Crociere in Irpinia” provocava l’inevitabile interrogativo: ma in Irpinia mica c’è il mare…

E lui replicava, con l’eterno e convincente sorriso: “Proprio per questo incuriosisce”.

“Crociere in Irpinia” voleva essere un itinerario, un viaggio in provincia di Avellino: un progetto di promozione della marca territoriale e delle linee di prodotto.

Una iniziativa per coinvolgere tutti gli attori del territorio: già creati 8 itinerari presentati ad un pool di Sindaci, tutti entusiasti.

Scriveva Franco Lo Conte nella lettera di presentazione dell’idea: “Gli strumenti di promozione che si metteranno in campo sono: la Fiera , la Monografia, il Web. Il progetto turistico “Crociere in Irpinia” costituisce il primo, concreto e fondamentale passo verso la reralizzazione di un “sogno”.

Quel sogno che non ha potuto vedere realizzato per colpa di questo stramaledetto virus.

Ciao Franco

Tante altre cose ci sarebbero da raccontare su Franco, il suo disinteressato impegno politico, le sue idee su cui lavorava giorno e notte.

Chi ha avuto il piacere di conoscerlo può ricordare mille episodi della sua frenetica attività imprenditoriale.

Chi non lo ha conosciuto, ha perduto un’occasione importante per incontrare una persona di cui tutti possono avere un ricordo positivo e dire bene di lui, in modo sincero, senza frasi di circostanza.

Ultimi Articoli