Apcoa ottiene sospensiva contro Assoservizi, società di riscossione per il Comune di Avellino

L’Apcoa non dovrà pagare TOSAP e sanzioni per oltre otto milioni al Comune di Avellino.

La sezione staccata di Salerno della Commissione tributaria regionale della Campania ha concesso la sospensiva all’Apcoa Parking Italia Spa difesa dall’avvocato tributarista Alessandro Dagnino, con la collaborazione dell’avv. Stefania Granellini.

Finché non sarà deciso il ricorso in Cassazione, la società che gestisce il parcheggio dell’ospedale della città non dovrà versare nulla nelle casse dell’amministrazione locale.

Secondo l’Assoservizi, società che gestisce i tributi per il Comune d’Avellino, l’Apcoa dovrebbe pagare la tassa per l’occupazione del suolo pubblico al Comune d’Avellino per le aree di parcheggio da essa occupate.

Nel corso degli ultimi anni sono pervenuti ad Apcoa gli avvisi di accertamento per il pagamento della Tosap dal 2013 al 2017. Quest’ultima, dunque, con un primo ricorso ha impugnato gli accertamenti relativi agli anni dal 2013 al 2015-prima parte (valore complessivo circa 3,5 milioni di euro) e con un secondo ricorso gli accertamenti relativi agli anni dal 2015-seconda parte fino al 2017 (valore complessivo oltre euro 8 milioni).

Il contenzioso ha preso così due strade differenti. La Commissione tributaria provinciale di Avellino, prima, e il giudice d’appello, dopo, hanno deciso di annullare il primo gruppo di avvisi d’accertamento (2013-2015).

Invece, il ricorso per l’annullamento degli accertamenti 2015-2017, in primo grado, fu accolto dalla CTP di Avellino, ma la sentenza fu riformata dalla CTR Campania-Salerno in favore dell’Assoservizi. La società, non condivise la decisione d’appello e si rivolse immediatamente alla Corte di cassazione.

In attesa della decisione della Cassazione, però, la società di gestione dei parcheggi avrebbe dovuto versare le somme alle casse comunali, obbligo che però la CTR Campania ha il potere di sospendere su domanda dell’impresa, qualora quest’ultima dimostri che il pagamento possa cagionarle un “danno grave ed irreparabile”.

Rilevante è infine un altro dei motivi che hanno spinto i giudici ad accordare la sospensiva.

Stando a quanto emerge nella decisione della Commissione tributaria regionale, se Apcoa pagasse, rischierebbe di rivedere difficilmente le risorse, in caso di vittoria in Cassazione, poiché sia Assoservizi che il Comune potrebbero non essere in grado di ripagare Apcoa.

Il Comune, infatti, ha recentemente approvato il Piano di riequilibrio pluriennale “con la conseguenza che – si legge in sentenza -, fino a quando non sarà raggiunto il riequilibrio, vi sarà un blocco dell’indebitamento” che potrebbe rendere impossibile reperire i fondi da restituire ad Apcoa.

Ultimi Articoli

Top News

Rebic, Kessie e Leao, il Milan vince 3-1 a Parma

10 Aprile 2021 0
PARMA (ITALPRESS) – Il Milan vince, Ibrahimovic si fa espellere. Al Tardini la squadra di Pioli in 10 uomini per mezz’ora batte il Parma 3-1 e continua la sua marcia vincente in trasferta: il Milan ha vinto quindici delle ultime diciassette partite lontane da San Siro collezionando ventuno dei ventinove punti del 2021 proprio tra […]

[…]

Top News

Coronavirus, 17.567 nuovi positivi e 344 decessi nelle ultime 24 ore

10 Aprile 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Calano i contagi di coronavirus nelle ultime 24 ore. Secondo il bollettino del ministero della Salute i nuovipositivi sono 17.567 (ieri erano stati 18.938), ciò afronte di 320.892 tamponi processati e che determina un tasso dipositività leggermete in crescita al 5,4%. I decessi scendono a 344; 20.483 i guariti mentre gli attuali […]

[…]

Top News

Pirlo “La vittoria sul Napoli serve se troviamo continuità”

10 Aprile 2021 0
TORINO (ITALPRESS) – “Cosa vorrei rivedere della partita col Napoli? Lo spirito. E’ più facile trovare energie e giocare questo tipo di partite e invece dobbiamo mantenere la stessa concentrazione e lo stesso atteggiamento anche contro le altre squadre. Col Napoli c’era grande unità d’intenti, grande sacrificio, ed è quello che ti porta a ottenere […]

[…]

Top News

Banca del Fucino sostiene la cultura e i teatri

10 Aprile 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Il tema della responsabilità sociale dell’impresa è da tempo molto dibattuto. In effetti, ogni impresa è – o dovrebbe essere – consapevole dell’impatto che la propria attività esercita sulla società, anche al di là del suo immediato ambito di azione. Questo vale in particolare per le banche, che rappresentano uno snodo essenziale […]

[…]