Alto Calore manda a chiedere i soldi a casa dei morosi: “Non aprite quella porta”

La notizia pubblicata ieri da Irpinia Oggi (LEGGI QUI)  ha trovato immediato riscontro tra gli utenti che hanno subito allertato le associazioni dei Consumatori e anche le forze di Polizia.

E’ possibile che si presenti qualcuno a casa per riscuotere un credito?

Arrivare a qualcosa del genere, significa essere alla canna del gas (anche se l’Alto Calore si occupa di acqua).

L’Associazione Asso-Consum ha emesso la seguente nota:

La ormai famosa “saga” della “Crearci Srl”, la società incaricata di riscuotere debiti pregressi per conto dell’Alto Calore Servizi, non risparmia colpi di scena.

La Crearci ha deciso di passare alla riscossione a domicilio.

È la prima volta che l’Asso-Consum si trova a dover far fronte ad una pratica del genere non
utilizzata neanche da Equitalia.

Evidente è la contrarietà alla vigente normativa che vieta l’adozione di operazioni aggressive, per altro di dubbia compatibilità anche con la tutela della privacy e del domicilio del consumatore.

Riteniamo pertanto di stigmatizzare questa pratica che appare notevolmente pericolosa anche per l’incolumità delle persone che potrebbero trovarsi in casa potenziali male intenzionati disposti a sfruttare l’occasione.

In effetti, chiunque potrebbe approfittare di tale situazione e farsi passare per un funzionario della Crearci. Tant’è che è la stessa società a mettere in guardia gli utenti: “Ci sembra doveroso informarla di tale visita – scrive ancora nella comunicazione – perché lei non possa temere che si tratti di persona sospetta e, ci preme inoltre rassicurarla sull’integrità morale del funzionario in questione per il quale garantiamo la
massima professionalità e competenza”.

Ebben, per Asso-Consum non c’è nulla di rassicurante.

Anzi, si coglie l’occasione per invitare tutti gli utenti che hanno ricevuto la stessa lettera da parte della Crearci a rivolgersi alla nostra associazione, a qualunque altra realtà a difesa dei consumatori o anche al proprio legale per capire come comportarsi di fronte a tale situazione.

Prima di allora, il nostro appello, è quello di non far entrare nessuno in casa.

Parimenti si rende nota la presentazione di un esposto denuncia sia alla Procura della Repubblica sia all’autorità Antitrust perché possano essere espletati gli accertamenti del caso ed applicate le sanzioni ritenute opportune.

Potrà, inoltre, contattarci via mail all’indirizzo assoconsum.avellino@gmail.com oppure
chiamando il numero 0825 46.30.42.

 

 

Ultimi Articoli

Top News

Confedilizia, Spaziani Testa rieletto presidente

21 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Giorgio Spaziani Testa è stato rieletto Presidente della Confedilizia. A confermarlo nella carica, per il triennio 2021-2023, è stato il Consiglio direttivo della Confederazione della proprietà immobiliare, che ha deliberato anche in merito al Comitato di Presidenza, che sarà composto da Pier Luigi Amerio, Achille Lineo Colombo Clerici, Dario dal Verme (Tesoriere) […]

[…]

Top News

Pnrr, Luzi “Massima attenzione contro rischio infiltrazioni”

21 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “I Carabinieri sono patrimonio degli italiani fin dal 1814. Il rapporto sinergico, la vicinanza e la dedizione al servizio sono la massima espressione dell’Arma anche nei momenti di grande difficoltà. Durante i momenti più duri della pandemia e di grande crisi nazionale, quando il sentimento della paura era dominante, le 5.400 stazioni […]

[…]

Top News

“A casa tutti bene”, Muccino “Una sfida la serie per la tv”

21 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Verrà presentato questa sera, nella sezione Eventi Speciali, alle ore 22 in Sala Sinopoli “A casa tutti bene – la serie” di Gabriele Muccino per Sky Orignal, prodotta da Sky e Lotus, in onda a dicembre su Sky e streaming su Now. La serie ritrova gli stessi personaggi del film omonimo interpretati […]

[…]