Alle spalle le domeniche ecologiche, nessun miglioramento: l’aria ad Avellino resta sempre inquinata

Ieri ultimo atto delle domeniche ecologiche. Si è chiuso il ciclo previsto dall’ordinanza anti smog emessa un bel po’ di tempo fa dal sindaco Foti e che ha previsto quattro giornate di blocco a fasce orarie della circolazione per le auto inquinanti. Di fatto, però, nulla è cambiato. Anzi la situazione è decisamente peggiorata, tant’è che l’ultimo bollettino pubblicato on line dall’Arpac – siamo fermi a giovedì scorso – ci dice che abbiamo raggiunto quota 21 giorni di superamento dei livelli di polveri sottili nell’aria. L’anno scorso, alla stessa data, eravamo a quota 9. Adesso siamo, dunque, a più del doppio. E pensare che il limite massimo in un anno è di 35 giorni: Avellino in tre mesi ha già bruciato il 60% dei superamenti. Questo 2018, dopo i record negativi registrati anche negli ultimi anni, rischia davvero di passare alla storia come l’anno peggiore dal punto di vista dei veleni nell’aria. Da tempo circolare negli uffici di piazza Del Popolo una nuova ordinanza: da settimana la caldeggia l’assessore all’Ambiente Augusto Penna. Così come previsto dagli accordi sottoscritti con tutti i comuni dell’hinterland cittadino, prevede lo stop per un mese interno alle vetture inquinanti: benzina al di sotto di euro 3 e diesel di euro 4. Al momento è ancora ferma nel cassetto, in attesa che il primo cittadino Foti sciolga la riserva.

Ultimi Articoli

Top News

Pensioni, nel 2020 oltre 16 milioni di beneficiari

28 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Le prestazioni del sistema pensionistico italiano vigenti alla fine del 2020 sono 22.717.120, per un ammontare complessivo annuo di 307.690 milioni. I beneficiari di prestazioni pensionistiche sono 16.041.202 (+3,8% rispetto al 2019); ognuno di loro percepisce in media 1,4 pensioni, anche di diverso tipo, secondo quanto previsto dalla normativa vigente. E’ quanto […]

[…]

Top News

Lavoro, in attesa di rinnovo contratto 6,5 milioni dipendenti

28 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – In attesa della chiusura del primo accordo di rinnovo per il pubblico impiego (stagione contrattuale 2019-2021), nel terzo trimestre prosegue l’attività contrattuale nel settore privato, che registra alla fine di settembre un contratto in vigore per l’85% dei dipendenti del settore industriale e per il 40% di quelli dei servizi. I contratti […]

[…]

Top News

Uricchio “Università italiane al top nella ricerca”

28 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Le Università italiane non hanno mai chiuso nel corso della pandemia, e la qualità della ricerca del nostro Paese si colloca tra i primi posti a livello internazionale. Antonio Uricchio, presidente di Anvur, Agenzia Nazionale di Valutazione Università e Ricerca, sottolinea l’impegno del mondo accademico in questo anno difficile, con uno sguardo […]

[…]

Top News

Gewiss riaccende il velodromo Maspes-Vigorelli a Milano

28 Ottobre 2021 0
MILANO (ITALPRESS) – C’è una luce nuova che accende la notte del quartiere City Life di Milano: è quella del Velodromo Maspes-Vigorelli e del suo impianto illuminotecnico, realizzato da Digital Sport Innovation, brand Gewiss, con le Serie Stadium PRO | 3 e Smart[PRO] 2.0 di Gewiss. Costruito nel 1935 in seguito alla demolizione dell’antiquato velodromo […]

[…]

Top News

A ottobre sale la fiducia delle imprese ma cala per i consumatori

28 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – A ottobre, secondo i dati Istat, l’indice di fiducia delle imprese aumenta; a determinare il miglioramento contribuiscono l’industria manifatturiera e il comparto delle costruzioni. L’indice di fiducia dei consumatori registra una diminuzione, rimanendo comunque su livelli storicamente elevati. Tra le nove serie componenti l’indice, peggiorano tutti i giudizi sugli andamenti correnti mentre […]

[…]

Top News

A ottobre sale fiducia delle imprese ma in calo per i consumatori

28 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – A ottobre, secondo i dati Istat, l’indice di fiducia delle imprese aumenta; a determinare il miglioramento contribuiscono l’industria manifatturiera e il comparto delle costruzioni. L’indice di fiducia dei consumatori registra una diminuzione, rimanendo comunque su livelli storicamente elevati. Tra le nove serie componenti l’indice, peggiorano tutti i giudizi sugli andamenti correnti mentre […]

[…]