Air Trasporti: Quei panettoni che indispettiscono gli utenti

Anzichè migliorare il servizio manutenzione dei suoi mezzi e cercare di ridurre i disservizi che si registrano ormai quotidianamente, l’AIR preferisce spendere i suoi soldi per l’acquisto di strenne natalizie.

Come avviene già da qualche anno, l’AIR – in persona dell’amministratore Alberto De Sio (delibera n. 119 del 26/11/2019) ha autorizzato l’acquisto di strenne natalizie da offrire ai dipendenti aziendali, al personale interinale e agli interlocutori con cui l’azienda intrattiene rapporti istituzionali.

La somma per questa fornitura è pari a € 14670,00 più iva.

L’azienda affidataria della fornitura, come avviene già da qualche anno è sempre la solita azienda di Nocera Inferiore (SA).


Il valore di ogni confezione è di € 24,00 più iva per il pacco di tipo A e di € 25,00 più iva per il pacco di tipo B, sicuramente un prezzo equo in rapporto al prodotto.

Sicuramente è bello offrire un regalo ai propri dipendenti, però vista la difficoltà dell’azienda si potrebbe scegliere qualcosa di meno costoso.

Da quando c’è questa amministrazione tutti i servizi, forniture, consulenze e quant’altro di cui l’azienda ha bisogno vengono affidati tutti ad aziende del Salernitano: l’AIR ad Avellino ha solo gli uffici.

Perchè privilegiare un’azienda di Nocera Inferiore per la fornitura di strenne natalizie quando in Irpinia ci sono eccellenti produttori di cioccolato e torroni?

Perchè non destinare quei soldi per garantire una sufficiente manutenzione dei mezzi?

Il passeggero che utilizza i mezzi del trasporto pubblico AIR non ha mai ricevuto un cioccolatino, neanche un messaggio di scusa per i disservizi che si registrano quotidianamente: paga solo il biglietto o l’abbonamento. E spesso resta a piedi, altro che “lasciate l’auto a casal, al resto pensiamo noi” come da slogan bene in evidenza sui vetri posteriori degli autobus. 

Ultima annotazione: in merito al concorso per 70 autisti e 6 amministrativi bandito da AIR Mobilità vige un silenzio tombale. Intanto i pensionamenti continuano e gli interinali assunti con modalità di selezione “particolari” aumentano.  

Ultimi Articoli

Top News

Ue, Gentiloni “Adattare il Patto di Stabilità agli investimenti”

20 Ottobre 2021 0
BRUXELLES (BELGIO) (ITALPRESS) – Il Patto di Stabilità “ha ottenuto risultati ambivalenti. Da un lato è stato uno strumento unico per coordinare le politiche di bilancio e tenere sotto controllo il deficit. Dall’altro vi sono questioni aperte, a cominciare dalla complessità delle regole e dalla loro tendenza pro-ciclica. Inoltre, dobbiamo capire come poterle adattare alle […]

[…]

Top News

Ue, Dombrovskis “Il Patto di Stabilità ha funzionato”

20 Ottobre 2021 0
BRUXELLES (BELGIO) (ITALPRESS) – “Il Patto di stabilità, in base alla nostra valutazione, ha funzionato bene, ha abbastanza flessibilità come la crisi ha dimostrato: siamo stati capaci di attivare la clausola di salvaguardia e di fornire uno stimolo fiscale molto considerevole all’economia ma ci sono alcuni elementi che vanno affrontati. Bisogna assicurare una riduzione del […]

[…]

Top News

Consiglio dei Ministri approva la Manovra di bilancio 2022

19 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – Il Consiglio dei ministri ha approvato il “Documento programmatico di bilancio per il 2022”, che illustra le principali linee di intervento che verranno declinate nel disegno di legge di bilancio e gli effetti sui principali indicatori macroeconomici e di finanza pubblica. Il documento, in via di trasmissione alle autorità europee ed al […]

[…]

Top News

Amministrative, Salvini “Non abbastanza bravi a costruire alternativa”

19 Ottobre 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – “Nelle grandi città abbiamo perso l’occasione di cambiare, abbiamo sbagliato noi, non siamo stati abbastanza bravi a costruire un’alternativa”. Così il leader della Lega, Matteo Salvini, ai microfoni di ‘Fuori dal Corò su Rete 4, commentando gli esiti delle elezioni amministrative. Poi lancia una stoccata al segretario del Pd Enrico Letta sull’astensionismo: […]

[…]