Addio Laceno: impianti chiusi e turismo invernale fuori dall’Irpinia

Una provincia ricca di bellezze naturali, che potrebbe fare del Turismo una delle sue principali fonti di attrazione e di risorsa economica. In Irpinia scompare l’unica vera attrattiva: il turismo invernale.

Le seggiovie e gli impianti del Laceno quest’anno non apriranno. Gli appassionati di sport invernali dovranno andare altrove, a Campitello Matese o a Roccaraso per non allontanarsi troppo e raggiungere le località invernali in poche ore.

Un danno incalcocabile peril turismo irpino e per l’indotto ovvero per gli esercizi commerciali di Bagnoli Irpino, dell’Altopiano del Laceno ma soprattutto l’ennesima dimostrazione del modo scellerato di gestire i fondi e le idee, le risorse e l’economia, infischiandosene delle perdite di posti di lavoro, del crollo del valore degli immobili e di tutto quanto collegato all’incapacità sfruttare qualcosa che la natura ha offerto gratuitamente.

Gli impianti del Laceno, nell’ultimo decennio, avevano consentito di incrementare notevolmente il turismo, con migliaia di persone che raggiungevano la località irpina per trascorrere una vacanza o per un solo giorno di sci.

Duro il commento di Marzio Giannoni la cui famiglia ha speso una vita nella realizzazione e poi gestione del Laceno che per il comune di Bagnoli Irpino avrebbe potuto essereuna importante risorsa economica e turistica. ” La responsabilità della chiusura degli impianti è tutta nelle mani di chi intempestivamente ha assunto una determinazione fondata su un progetto, la cui realizzazione è molto lontana nel tempo”.

Ci sarebbe da discutere per mesi, per anni ma sarebbe inutile perchè in questi casi tutti sanno fare valere le proprie ragioni senza accorgersi di avere tutti torto.

Inutile stare dietro ad accuse e polemiche, a commenti e documenti nel valzer dell’odioso scaricabarile. La realtà è amara: il turismo invernale a Laceno è finito.

Meglio dedicarsi alle sagre delle castagne e dei tartufi, almeno fino a quando non arriveranno i Nas.

 

Ultimi Articoli

Top News

Coronavirus, 1.766 nuovi positivi e 17 decessi nelle ultime 24 ore

27 Settembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – Sono 1.766 i nuovi casi di Coronavirus registrati in Italia nelle ultime 24 ore e 17 i decessi che portano il totale delle vittime a 35.835. Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 87.714 tamponi, per un totale di 11.087.064 da inizio emergenza. E’ quanto si legge nel bollettino del Ministero della […]

[…]

Top News

Bach boccia la riforma dello sport, scontro Cio-Spadafora

27 Settembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – Il Cio entra a gamba tesa sulla riforma dello sport ma Vincenzo Spadafora non ci sta. Si fa sempre più pesante l’aria intorno alla legge delega da oltre un anno sul tavolo del Governo. A Imola per i Mondiali di ciclismo, Thomas Bach non usa troppi giri di parole e ribadisce una […]

[…]

Top News

Verona-Udinese 1-0, al Bentegodi decide la rete di Favilli

27 Settembre 2020 0
VERONA (ITALPRESS) – Con la prima rete in serie A di Favilli, il Verona batte l’Udinese, 1-0 il finale, e può festeggiare il primo posto in classifica a punteggio pieno. Dall’altra parte i friulani si disperano per il risultato di una gara dominata per lunghi tratti. Partono forte gli uomini di Juric che, al 7′, […]

[…]

Top News

Mes, Visco “Dal punto di vista economico solo vantaggi”

27 Settembre 2020 0
ROMA (ITALPRESS) – “Da un punto di vista economico” il Mes “ha solamente vantaggi: non si va sul mercato, è a lunga scadenza, a condizioni buone e la condizionalità è solamente spendere i soldi nel settore per il quale è stato disegnato questo fondo”. Lo ha detto il governatore della Banca d’Italia, Ignazio Visco, nel […]

[…]