Asl, chiusura pomeridiana degli sportelli del Cup-Ticket: obbligatorio esibire la tessera sanitaria




Gli sportelli del Centro Unico di Prenotazione (CUP) per le visite ambulatoriali dell’Azienda Ospedaliera “San Giuseppe Moscati” di Avellino, dal 24 dicembre 2019 al 4 gennaio 2020, saranno aperti al pubblico solo la mattinadalle ore 8.00 alle 13.00, con il prolungamento di un’ora dell’orario mattutino. Gli sportelli del Cup-Ticket del plesso ospedaliero “Landolfi” di Solofra, già chiusi al pubblico nel pomeriggio, non subiranno variazioni orarie (apertura dalle ore 8,15 alle 13).

Il provvedimento di temporanea chiusura pomeridiana degli sportelli della Città Ospedaliera viene adottato per la notevole riduzione delle richieste di prenotazioni che si registra nei giorni festivi e prefestivi e per consentire al personale di usufruire delle ferie spettanti.

Il servizio di prenotazione telefonica delle prestazioni ambulatoriali e di comunicazione di eventuali disdette (fruibile attraverso il numero 0825.1806060), a disposizione dell’utenza impossibilitata a recarsi presso gli sportelli, resterà invece regolarmente attivo dal lunedì al venerdì, dalle ore 8.30 alle 13 e dalle ore 14 alle 16,30.

Dal 2 gennaio 2020, sia per effettuare prenotazioni che pagamenti, sarà obbligatorio esibire agli sportelli del Cup-ticket la tessera sanitaria dell’intestatario della ricetta.

Ultimi Articoli

Top News

Sondaggi, per 56% italiani inaccettabile aziende falliscano per Covid

21 Aprile 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – L’emergenza Covid-19 che ha colpito tutto il mondo e il nostro Paese, oltre ai problemi a livello sanitario e sulla salute, ha avuto delle importanti ripercussioni anche dal punto di vista economico. Sono molte le aziende che, a causa delle chiusure forzate e al periodo di inattività, si ritrovano ad avere notevoli […]

[…]

Top News

Covid, alunni stanchi per la dad e insegnanti ottimisti

21 Aprile 2021 0
ROMA (ITALPRESS) – La stanchezza è il sentimento predominante che accomuna docenti e studenti (per il 56% degli studenti e il 27% dei docenti) per quanto riguarda la didattica a distanza. E’ quanto emerge da uno studio Microsoft realizzato in collaborazione con PerLAB sugli effetti emotivi della Dad durante la pandemia. Se dal lato degli […]

[…]